sabato 8 dicembre 2012

GPS bluetooth su ArchLinux

Guida funzionante ma in bozza, al più presto cercherò di completarla. 

Arch Linux con antenna gps-bluetooth LIFE 63.GPSBT6 mod. GPS GBT-708 e antenna bluetooth SITECOM CN-523

Dopo il passaggio di ArchLinux a systemd non riuscivo più a collegare il mio GPS BT.
Dopo diversi tentativi falliti (soprattutto a causa della mancanza di tempo), leggendo sul sito di GPSD sono riuscito a collegarlo!!!

Per prima cosa ho controllato di avere installato tutto quello che mi serve (per questo vedere questa pagina)....


pthreads library
support for PPS timekeeping on serial GPSes
DBUS
gpsd will issue DBUS notifications
ncurses
a test client and the GPS monitor depend on this
libtinfo5
shared low-level terminfo library (see below)
libusb-1.0.x or later
better USB device discovery
Qt + qmake
libQgpsmm depends on this
python2.6+
required for various clients and utilities
pgtk-2/cairo bindings
the main test client, xgps, needs this
dal sito di gpsd, quelli segnati in rosso sono quelli che ho installato sul mio pc, per quello segnato in arancione ho installato pygtk, mentre per le altre due fanno forse parte di altri pacchetti che avevo già installato...

....e poi ho seguito questa guida per i dispositivi bluetooth.

1 -  per prima cosa ho installato tutti i pacchetti di bluez:
 ---------------------------------------------------------------------------------------------------
 [folletto@follettopc ~]$ sudo pacman -S bluez bluez-firmware bluez-hcidump libbluedevil python2-pybluez
 ---------------------------------------------------------------------------------------------------

2 -  a questo punto ho caricato i moduli del kernel con modprobe, con la sola differenza che rispetto alla guida mi carica solo questi:
-----------------------------------------------------------------
[folletto@follettopc ~] # modprobe hci
[folletto@follettopc ~] # modprobe rfcomm
------------------------------------------------------
 
3 -  fatto questo digitiamo:

------------------------------------------------------
[folletto@follettopc ~]$ hciconfig
------------------------------------------------------

che dovrebbe trovare la nostra antenna bluetooth:
  
------------------------------------------------------
 hci0:    Type: BR/EDR  Bus: USB
    BD Address: 00:09:DD:50:24:BD  ACL MTU: 310:10  SCO MTU: 64:8
    UP RUNNING PSCAN
    RX bytes:1398 acl:0 sco:0 events:65 errors:0
    TX bytes:409 acl:0 sco:0 commands:36 errors:0

------------------------------------------------------

4 -  ora conoscendo la nostra porta dell'antenna BT (hci0), possiamo attivarla con:

------------------------------------------------------
[folletto@follettopc ~]# hciconfig hci0 up
------------------------------------------------------

5 -  fatto questo cerchiamo la nostra antenna GPS con:

------------------------------------------------------ 
[folletto@follettopc ~]# hcitool scan
Scanning ...
    00:0A:3A:24:B0:07    BT_GPS

------------------------------------------------------

6 - ora che conosciamo il MAC ADRESS dell'antenna GPS (nel mio caso 00:0A:3A:24:B0:07), cerchiamo il canale che utilizza con:

------------------------------------------------------ 
[folletto@follettopc ~]# sdptool records 00:0A:3A:24:B0:07
------------------------------------------------------

che cirestituirà (in rosso quello che ci interessa):

Service Name: SPP 
Service RecHandle: 0x10000
Service Class ID List:
  "Serial Port" (0x1101)
Protocol Descriptor List:
  "L2CAP" (0x0100)
  "RFCOMM" (0x0003)
    Channel: 1
Language Base Attr List:
  code_ISO639: 0x656e
  encoding:    0x6a
  base_offset: 0x100


7 - con MAC ADRESS e CANALE non ci resta che editare il file di impostazione rfcomm con:

------------------------------------------------------
[folletto@follettopc ~]# gedit /etc/bluetooth/rfcomm.conf
------------------------------------------------------

aggiungendo nelle righe in fondo:


rfcomm4 {
bind yes;
device 00:0A:3A:24:B0:07;
channel 1;
comment "GPS";
}

8 - dopodichè ho avviato gpsd con:

------------------------------------------------------ 
gpsd -n -N -D 5 /dev/rfcomm4 (uso rfcomm4 al posto di rfcomm4)
------------------------------------------------------
 
Ora dovrebbe cominciare a lavorare gpsd.

Fatto questo avviate xgps e il tutto dovrebbe funzionare.

Ho poi visto che se il GPS non si riesce a collegare (magari per il segnale sporco o pochi satelliti), su xgps non appaiono i satelliti nella skyview, ma in molti casi dovrebbe comunque restituire l'ora gps.

N.B. potrebbe succedere che, magari per prove precedenti, avete gpsd già in esecuzione, per questo basta dare:

# killall gpsd

e poi nuovamente:

# gpsd -n -N -D 5 /dev/rfcomm4.

Io quando riavvio il pc perdo il binding con la porta rfcomm4, in questo caso basta ridare:

# rfcomm bind rfcomm4

* (io uso rfcomm4 al posto di rfcomm0 riportato sulla guida, ma questa è una scelta personale) 


N.B. LEGGETE BENE QUANTO RIPORTATO SUL SITO DI GPSD PRIMA DI ACQUISTARE UN GPS O PRIMA DI COLLEGARLO, IN MODO DA NON ROVINARE LO STESSO.

NON MI ASSUMO NESSUNA RESPONSABILITÀ NEL CASO DI DISPOSITIVI DANNEGGIATI, QUA HO SOLO CONDIVISO LA MIA ESPERIENZA.

domenica 14 ottobre 2012

MTB - Valleggia 2012

Foto della seconda tappa del Giro della Provincia di Savona 2012 - Gran Premio Ristorante "U GOTTU"

Si possono visualizzare e scaricare le foto al seguente link.

16.10.2012 - 8.15 ho finito di caricare tutte le foto!!!

Se mi dite il numero della foto e la vostra mail posso farvi avere l'immagine ad alta risoluzione (compreso il file raw).
Purtroppo probabilmente mancherà qualche persona.

Se le foto visualizzate dovessero essere troppo scure fatemelo sapere, grazie!

P.s. la mia mail la trovate sulle foto.... =) 
Per il numero della foto dovete clickare su quella che vi interessa, a destra appaiono le informazioni con il suo nome (es. DSC_0037_01.jpg ) .

 Mentre in basso trovate le Opzioni, dove potete scaricare la foto.

 







domenica 2 settembre 2012

MTB alle olimpiadi 2012

Gara uomini
 

http://www.youtube.com/user/olympic?v=3J_rGPcSs0w

Gara donne

http://www.youtube.com/user/olympic?v=oOX6hyEBn2k

I video sono di proprietà di "International Olympic Committee" quindi sono visibili solo tramite YouTube...

Buona visione per chi come me non ha visto la diretta....

martedì 22 maggio 2012

ffmpeg - modificare volume audio

Mi è capitato di dover modificare il volume ad una regisrazione in mp3, e con ffmpeg nn c'è nulla di più semplice!
Basta infatti inserire l'opzione -vol (si può arrivare sino a 1000) in ffmpeg e il gioco è fatto!!!

Ecco un piccolo esempio:  
-----------------------------------------------------------------------------------------
$ ffmpeg -i AudioInput.mp3 -vol 1000 AudioOutput.mp3
----------------------------------------------------------------------------------------

mercoledì 2 maggio 2012

DSLR Remote - App Android

Oggi girando tra le App sull'Android Market sono inciampato in DSLR Remote, un'applicazione che ci permette di trasformare il nostro cellulare Android in un telecomando remoto per la nostra reflex!
Pre ora ho solo fatto un piccolo esperimento collegando un led preso da un vecchio telecomando tv ad un jack per le cuffie.
Come potrete vedere visitando il sito di chi ha fatto l'applicazione servirebbero due led che purtroppo per ora non ho...
Cmq con un solo led montato sul mio Samsung Galaxy Gio sono riuscito ad utilizzare in remoto la mia Nikon D3000!!!

Per ora, in attesa di completare il tutto come mostrato sul sito, aggiungo il link a DSLR Remote.

mercoledì 18 aprile 2012

XC Sotto La Torre 2012

Nonostante la pioggia e il molto fango (e il mio ritiro =( ), il percorso era veramente molto bello e ben tracciato.
Complimenti agli organizzatori (mtbicinghiali.blogspot.com) che, almeno per il sottoscritto, mi hanno fatto sentire a casa, e un grazie al capitano che mi ha sostenuto e fatto il tifo sino al ritiro...

Video di  visto su www.alessandrianews.it

Per chi volesse vedere le foto dell'evento può andare sull'album mtb i cinghiali

mercoledì 14 marzo 2012

Ffmpeg - rallentare video

Ieri sera giocando con un video per provare ad estrarre le immagini con ffmpeg ho provato a realizzare, con le immagini ottenute, un video rallentato...

La mia kodak Playsport, come altre telecamere simili, permettono di realizzare video a 60fps, così estraendo 60 immagini al secondo e riunendole in un video a 24fps si ottiene un video rallentato poco più della metà della velocità iniziale.

Video 1: velocità normale

Video 2 : rallentato

Per estrarre le immagini da un video con ffmpeg basta aprire un terminale, creare una nuova cartella per le immagini estratte, e digitare:

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
$ ffmpeg -i video_input  -ss 00:00:50 -t 00:00:30 -f image2 -r 60 -sameq Immagini/prova-%04d.jpeg
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

In questo caso ho estratto immagini per 30 secondi di video (vedere qua per la spiegazione)

Con -sameq estraggo immagini con la stessa qualità del video originale, e con Immagini/prova-%04d.jpeg vado a dirgli di salvare le immagini nella cartella precedentemente creata, con il nome prova-0000.jpeg, prova-0001.jpeg ecc...

Successivamente andrò a riunire le immagini a 24fps con:

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 ffmpeg -f image2 -i Immagini/prova-%04d.jpeg -r 24 -vcodec libx264 -f mp4 -an -sameq video_output.mp4
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

dove:

-f image2 indica ad ffmpeg che l'input è un file immagine
- r 24 che avremo un video a 24fps
-vcodec il codec per il nuovo video
-f forza il tipo di video in output
-an per avere un video senza audio
-sameq per mantenere la stessa qualità (con il codec utilizzato in questo caso potrebbe non essere necessario)

Per ulteriori informazioni potete guardare qua.

Leggendo su internet ho trovato anche un altro metodo, probabilmente più semplice e veloce, appena lo provo vi faccio sapere...

Al più presto voglio provare a modificare le immagini con imagemagik per aggiungere del testo...

lunedì 12 marzo 2012

Fotografia HDR - primi passi

Per puro caso ho scoperto questa tecnica fotografica e ne sono rimasto subito affascinato...

La fotografia HDR (High Dynamic Range), ci permette di unire almeno tre foto, scattate generalmente con il cavalletto, dello stesso soggetto ma con esposizioni diverse, generalmente -2, 0, +2 stop.

Per maggiori dettagli vi rimando alla pagina di Wikipedia.

Personalmente (premetto che sono pochissimi giorni che provo), scatto le foto in raw e poi le processo con Luminance HDR, o Qtpfsgui (sono lo stesso programma), che potete trovare a questo indirizzo (si trova anche tra i pacchetti per ArchLinux già compilato sotto il nome di Luminance HDR o in Ubuntu cercando Qtpfsgui).
Qua potete trovare il manuale.

Potete trovare una guida interessante qui.

Ed ecco le prime prove... =)
Sono tutte prove di HDR, appena riesco metto anche gli originali....






Nel frattempo, sperando di migliorare, buon HDR a tutti!!!!

Aggiornamento 2012.19.03

Per chi come me possiede una Nikon D3000 che non ha Auto Bracketing (AE-B) automatico può aggirare il problema con gphoto2, mi sono creato questo piccolo script che, con la macchina collegata al pc, mi crea in automatico 5 foto a -2, -1, 0, +1, +2 stop e le scarica nella cartella dalla quale lo lanciate.
 -----------------------------------------------------------------------------------------------------
#!/bin/bash
#AE-B Nikon D3000
#Nome File: AE-B-D3000.sh
#2012/03/17 - Daniele Astegiano - follettos@gmail.com
#Auto Exposition Bracketing (AE-B) Nikon D3000

#Dipendenze: gphoto2

echo FOTO 1 - Ev0

gphoto2 --set-config exposurecompensation=0

gphoto2 --capture-image-and-download --filename 1_Ev0.NEF

echo FOTO 2 - Ev-1

gphoto2 --set-config exposurecompensation=-1000 

gphoto2 --capture-image-and-download --filename 1_Ev-1.NEF

echo FOTO 3 - Ev-2

gphoto2 --set-config exposurecompensation=-2000 

gphoto2 --capture-image-and-download --filename 1_Ev-2.NEF

echo FOTO 4 - Ev+1

gphoto2 --set-config exposurecompensation=1000 

gphoto2 --capture-image-and-download --filename 1_Ev+1.NEF

echo FOTO 5 - Ev+2

gphoto2 --set-config exposurecompensation=2000 

gphoto2 --capture-image-and-download --filename 1_Ev+2.NEF

echo
echo ACQUISIZIONE COMPLETATA
exit

------------------------------------------------------------------------------------------------------

Basta copiare il tutto in un file che salverete come AE-B-D3000.sh e da shell lanciarlo con: $ sh AE-B-D3000.sh

Per verificare le impostazioni per la compensazione dell'esposizione della vostra macchina potete lanciare:
------------------------------------------------------------------------------------
$ gphoto2 --get-config exposurecompensation
------------------------------------------------------------------------------------
Mentre per visualizzare tutte le opzioni impostabili:
------------------------------------------
$ gphoto2 --list-config
------------------------------------------
Potete ovviamente modificare lo script come meglio credete, utilizzarlo con altre macchine supportate da gphoto2, e soprattutto migliorarlo...


Prima provate i comandi lanciati singolarmente da shell per verificare che funzionino, ovviamente non mi assumo la responsabilità per eventuali danni.

mercoledì 7 marzo 2012

Sentiero Via Ranco - Grana (Savona)

Facendo due prove con la mia kodak playsport ho deciso di caricare i due video "così come sono" (senza montaggio se non l'eliminazione di alcune parti), per vedere la differenza tra le due diverse posizioni della telecamera, e intanto fare una piccola recensione del sentiero.

Video 1: telecamera posizionata sul casco

Video 2:  telecamera posizionata sotto alla sella

Come si può notare le differenze, soprattutto in fatto di vibrazioni sono molte, nella ripresa dalla bici servirebbe un obbiettivo grandangolare per avere una visuale più ampia, comunque ci sto lavorando, spero al più presto di poter postare video migliori...

E ora veniamo al sentiero:

 
Visualizza una mappa più ampia

Il sentiero inizia dove vedete il simbolo rosso in mappa (Via Ranco).

La prima parte, come si vede anche dalla mappa di open street map, è una strada bianca che presto diventa un sentiero nel sottobosco.

In questa parte, che ci accompagnerà fin quasi a Grana, bisogna prestare molta attenzione alla fitta vegetazione e ai rami degli alberi, a volte molto bassi...

L'ultima parte, praticamente dal tornate con il traliccio, bisogna prestare attenzione al fondo, pietroso e cedevole.

Quando siamo in fondo alla strada pietrosa, ci troveremo a passare su una parte su roccia, e circa 50 m dopo dobbiamo salire a sinistra costeggiando la rete degli orti, prestando attenzione a una secca curva, nuovamente a sinistra, attraversata da una piccola canaletta in cemento per l'acqua. In questo punto dobbiamo prestare molta attenzione alla svolta, perchè si rischia di finire negli orti, inoltre dobbiamo moderare la nostra velocità perchè è facile incontrare altre persone, soprattutto i proprietari dei fondi, quindi rallentiamo e massima cortesia e disponibiltà con chi incontriamo sulla nostra strada.

Le difficoltà maggiori in bici si incontrano nella parte di sottobosco, il sentiero non è molto largo e non sempre pulito (facile presenza di pietre sotto alle foglie). Particolare attenzione la dobbiamo prestare nel tratto successivo alla piccola deviazione in salita (piccola rampa a sinistra fatta per oltrepassare un tronco), a circa metà tra questa e il tornante con il traliccio incontriamo un dislivello di circa 1,5 - 2 m, tranquillamente oltrepassabile in bici, ma comunque insidioso...

Buon divertimento e alla prossima!!! 

martedì 6 marzo 2012

Ffmpeg - tagliare video

I comnadi per tagliare un video con ffmpeg sono molto semplici.
Prima di tutto dobbiamo guardare il nostro video e decidere dove edeguire i tagli.
Per fare questo di solito uso vlc e controllo il tempo del video nella barra di avanzamento video, scelgo il punto di partenza del video (se diverso dall'inizio vero e proprio), che chiameremo A e quello finale (sempre se diverso dalla vera fine del video), che chiameremo B.
Se abbiamo un video di 10 min. e lo vogliamo tagliare partendo da 1 min e 5 secondi dall'inizio (A = 00:01:05) fino ad 8 min (B = 00:08:00) con ffmpeg dobbiamo procedere scrivendo quanto segue:
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
$ ffmpeg -i video_input -vcodec copy -acodec copy -ss "00:01:05" -t "00:06:55" -video_output
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Analizzando quanto scritto sopra troviamo:

-i = nome del video in input

-vcodec = il tipo di codec video (in questo caso lo stesso del video originale)

-acodec = il tipo di codec audio (in questo caso lo stesso del video originale)

-ss = inizio del punto in cui ffmpeg comincia a decodificare il nostro video

-t = la durata del video da decodificare B - A (in questo caso 00:08:00 - 00:01:05 = 00:06:55)

Il tempo viene indicato nel formato hh:mm:ss, ma si può indicare anche in secondi.


venerdì 2 marzo 2012

Fotografia Time Lapse con Linux

Se siete sempre stati affascinati dalle immagini dei fiori che sboggiano, o di eventi mooooolto lunghi riprodotti in pochi secondi di filmato allora non vi resta che provare la fotografia Time Lapse, e se come me siete appassionati di linux non vi resta che provare gphoto2!

Per iniziare ho preso le info da questo articolo (secondo me molto ben fatto...),
e dopo alcune prove con la mia Nikon D3000 (riconosciuta subito senza problemi da gphoto2) ho realizzato questo piccolo video di prova.

400 foto scattate in mezzora con 5 secondi tra l'una e l'altra - video da 15 secondi

Visto che non resistevo alla voglia di provare ho realizzato il tutto senza fare troppe considerazioni sui tempi. Oltretutto mi si è spostata la macchina fotografica perchè ho dovuto muoverla per due cause non considerate:

1 - non ho disabilitato il risparmio energetico al pc, così si è ibernato e ho perso qualche minuto a circa metà lavoro

2 - ho provato a lasciare la messa a fuoco automatica (per provare), purtroppo quando la legna è scesa sotto il punto di messa a fuoco è impazzita la macchina fotografica (non riusciva a mettere a fuoco il vetro annerito dal fumo) così si è nuovamente interrotto il lavoro e ho dovuto toccare la macchina per togliere la messa a fuoco automatica.

Per il resto l'unico problema riscontrato è stata la creazione del video con ffmpeg (programma che oltretutto uso per i miei video), così ho utilizzato il buon vecchio avidemux aggiungendo il filtro mplayer per il ridimensionamento delle immagini (da 3872x2592 a 720x576) e l'aggiunta delle bande nere sopra e sotto (perchè per mantenere le dimensioni ho dovuto ridimensionare a 720x482 e aggiungere due bande alte 46).

Le impostazioni da me utilizzate per scattare le foto sono:

$ gphoto2 -I 5 -F 400 --capture-image-and-download --filename %04n.jpg 

-I indica l'intervallo in secondi tra uno scatto e l'altro

-F il numero di scatti

--capture-image-and-download scarica le foto direttamente sul pc, nella cartella in cui vi trovate quando lanciate il programma (in questo caso mi sono precedentemente creato una cartella con il nome del progetto in Immagini e da terminale mi sono posizionato al suo interno, con $ cd Immagini/nome progetto

--filename %04n.jpg questo fa sì che il file venga salvato sul pc con un numero progressivo, partendo da zero, di quattro cifre (es. 0001.jpg - 0002.jpg - ... - 0399.jpg - 0400.jpg) 

 400 foto scattate in un'ora con 10 secondi tra l'una e l'altra - video da 15 secondi

260 foto scattate in un'ora con 10 secondi tra l'una e l'altra - video da 11 secondi

Buon divertimento e alla prossima!!!

Non ho testato tutte le funzioni di gphoto2, e ovviamente non mi prendo responsabilità nel caso questo dovesse danneggiare la vostra fotocamera.


domenica 12 febbraio 2012

Grass - script per HEC Ras

Con grass installato sotto ad ArchLinux ho dovuto fare una modifica per far funzionare gli script per HEC Ras (scaricabili da questo link).

Sulla mia distro ho installata la vesrsione 3 di python inseme alla 2.7 che serve a grass per il suo funzionamento (non supporta ancora la 3).

Visto che lo script non veniva lanciato ho modificato la prima riga del file da:

#!/usr/bin/env python

a:

#!/usr/bin/env python2


Penso che possa funzionare anche con altri script che presentano lo stesso tipo di errore:

Traceback (most recent call last):
  File "/home/folletto/Documenti/v.grass2hec.py", line 80,
in
    import grass.script as grass
  File
"/opt/grass-6.4.2RC3/etc/python/grass/script/__init__.py",
line 1, in
    from core   import *
ImportError: No module named core


lunedì 6 febbraio 2012

Ffmpeg - da avi a mpg per dvd

Provando a convertire un file .avi in .mpg per dvd, e dovendo cambiare le impostazioni delle dimensioni video mi sono imbattuto in un problema per l'aggiunta delle bande nere sopra e sotto al video, perchè questo era in 16:9 e a me serviva in 4:3.

Il problema maggiore è però nato con le nuove impostazioni per ffmpeg, che non gestisce più i tag:

-padtop size
-padbottom size
-padleft size
-padright size
-padcolor hex_color

che sono stati sostituiti da (come si legge in man ffmpeg):

All the pad options have been removed. 
Use -vf pad=width:height:x:y:color instead.

Dopo vari tentativi sono giunto a questo:
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
ffmpeg -i video_in.avi -y -target pal-dvd -sameq -aspect 4:3  -s 720x292 -vf pad=720:576:0:142 video_out.mpg
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il file originale aveva come risoluzione 672x272, e dividendo i due vallori si ottiene ~2,47 (quindi non era in 16:9, cioè 1,77777 e nemmeno in 4:3, cioè 1,33333).
A questo punto ho dovuto fare 2 cose:
1 - cambiare il valore della risoluzione originale in 720x292, perchè il tag -target pal-dvd lo imposta di default a 720x576 (come i normali dvd), questo si ottiene facendo 720:2,47=291,4979 (approssimato = 292)
2 -impostare le famigerate bande nere facendo (576-292)/2=142 ed inserendo i valori ottenuti nel tag -vf pad=720:576:0:142, dove 720 è la larghezza del video finale, 576 l'altezza, 0 i pixel utilizzati sulle x per le bande nere verticali (a me non servivano), e la y quelli orizzontali. I valori di x e y si devono dividere per 2 altrimenti il video viene spostato tutto da una parte o tutto in alto!

In sintesi:

Ottenuti i valori di risoluzione del video (basta lanciare il video da linea di comando con mplayer), bisogna dividerli per capire se si ha a che fare con un video in 16:9, 4:3 o altro;
Se ci troviamo su altro dividere 720 per il valore ottenuto in modo da avere la risoluzione verticale del video e applicare con -s quello che abbiamo ottenuto
(nel mio caso 720x292);
Ora non ci resta che applicare le bande nere, otteniamo il valore delle bande nere sotraendo il valore verticale del formato dvd con quello da noi ottenuto (per me 576-292=284), e dividendolo per due (284/2=142) in modo da avere il video al centro delle due bande.

Potete comunque trovare un'ottima spiegazione qui.

Buon divertimento e alla prossima!